Combattere gli afidi – come rimuovere i parassiti

Soprattutto in primavera molte piante soffrono di afidi. I parassiti succhiano la linfa delle piante dagli steli e indeboliscono le piante in questo modo. Ora leggete come Combattere gli afidi può.

Afidi su un ramo – (Foto: iStockphoto/jeffhochstrasser)

Rimedi casalinghi contro gli afidi

Nella lotta contro gli afidi, bisogna astenersi dall’uso di agenti chimici. Perché questi non solo danneggiano i parassiti indesiderati ma anche gli insetti utili.

Meglio usare rimedi casalinghi che si sono dimostrati efficaci. Potete combattere gli afidi con i seguenti consigli:

  1. In caso di nuova infestazione

    Se l’infestazione non è ancora troppo grande, può essere utile spruzzare la pianta con un getto di acqua dura. Puoi anche combattere gli afidi rimuovendoli a mano.

  2. Tè nero contro gli afidi

    Prendi due bustine di tè nero e versaci sopra 1,5 litri di acqua. Lasciare il tè in infusione per almeno un quarto d’ora e poi raffreddare. Pulire bene le foglie della pianta infestata con acqua tiepida. Non appena il tè è freddo, versalo in un flacone spray e spruzza accuratamente la pianta da tutti i lati.

    Potete leggere come i diversi tipi di tè possono essere usati per la cura delle piante qui: Tè come fertilizzante per le piante

  3. Cenere di sigaretta contro gli afidi

    Se avete un fumatore in casa, vale la pena raccogliere la cenere di sigaretta. Questo aiuta contro gli afidi. Basta spargere la cenere fredda sul terriccio dove si trovano le radici della pianta infestata. A poco a poco gli afidi scompariranno. In alternativa, sciogliere la cenere di sigaretta in acqua e bagnare la pianta con la miscela. Questo processo deve essere ripetuto più volte.

  4. Concime liquido all’ortica contro gli afidi

    Il veleno di ortica contenuto nelle ortiche è una vera arma segreta contro gli afidi. Basta fare un concime liquido all’ortica (leggi qui come fare) e spruzzarlo sulla pianta infestata.

Pubblicità

Combattere gli afidi – cos’altro aiuta

Se volete controllare gli afidi, fatevi aiutare dai nemici naturali ed evitate gli amici:

  • Le colonie di afidi attirano magicamente le coccinelle e le loro larve. Questi sterminano completamente i parassiti in pochi giorni. Se crei un posto per l’ibernazione degli utili piccoli coleotteri vicino alle piante in pericolo, il tuo giardino beneficerà dei piccoli aiutanti affamati subito in primavera.
  • La stessa cosa vale per le coccinelle come per i verdi e fragili lacewings. Una singola larva di tordo può mangiare fino a 600 afidi nel corso del suo sviluppo.
  • Tenete lontane le formiche, perché a loro piace vivere in simbiosi con gli afidi e vi proteggono dai predatori. La ragione è semplice: quando digeriscono i succhi delle piante, gli afidi espellono la cosiddetta melata. Le formiche hanno una particolare predilezione per questa escrezione e mungono letteralmente gli afidi per ottenerla.

Afidi neri su uno stelo – (Foto: iStockphoto/Chris Mansfield)

Suggerimento: Prima che arrivi l’inverno, gli afidi depongono le uova che (al contrario del pidocchio adulto) sono resistenti al freddo. Piante legnose, salici o cespugli di ribes sono particolarmente adatti allo svernamento. Per prevenire nuovi afidi, smaltire i residui del raccolto in autunno e tagliare le piante legnose in primavera. In questo modo si può già rimuovere una gran parte delle uova di afide. È possibile uccidere le uova rimanenti spruzzando le piante su cui le uova di afide svernano con preparati contenenti olio di colza, soffocando così le uova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.