Come innaffiare fiori e arbusti piantati su un pendio

Se le piante si trovano su un pendio, è spesso difficile fornire loro acqua sufficiente. Se innaffi le piante, l’acqua scorre lungo il pendio prima di assorbire il terreno. In questo modo, solo il terreno viene lavato via, ma la pianta non riceve quasi nessuna umidità.

Ci sono diversi modi per evitare questo effetto. Ecco alcuni suggerimenti:

La giusta tecnica di irrigazione per i pendii

Più forte è la corrente con cui si innaffia, più terreno viene lavato via. Un gocciolamento morbido è meglio, distribuendo l’acqua su un’area più ampia possibile. Inoltre, non si dovrebbe accendere il tubo da giardino al massimo, ma piuttosto usare un po’ meno pressione dell’acqua.

Inumidire brevemente il terreno sul pendio e lasciare che l’acqua si impregni. Il terreno umido tiene meglio la pendenza e assorbe l’acqua più velocemente. Dopo un po’ di tempo, è possibile innaffiare di nuovo con il getto morbido.

È meglio innaffiare poco più spesso che molto una volta. Non appena il terreno viene lavato via, si dovrebbe smettere di annaffiare.

Pubblicità

Installare gli aiuti all’irrigazione

Un altro modo per innaffiare le piante a sufficienza è quello di installare un serbatoio d’acqua nel pendio. Questo è un contenitore che assorbe l’acqua e la rilascia solo lentamente al terreno. Questo permette all’acqua di penetrare nel terreno senza lavare il pendio.

Si può facilmente costruire da soli un tale serbatoio d’acqua. Prendete un piccolo vaso di plastica con dei fori sul fondo e interratelo sopra o accanto alla pianta fino al bordo superiore. Funziona altrettanto bene con un vaso da fiori di argilla o un tubo di drenaggio sepolto nel terreno intorno alla pianta con un’apertura verso la superficie.

Se ora volete innaffiare la pianta, riempite il vaso o il tubo con acqua. L’acqua scorre lentamente attraverso i fori o il materiale argilloso poroso nel terreno e raggiunge così le radici.

Fissare la pendenza

Probabilmente la soluzione più permanente è quella di fissare il pendio con l’aiuto delle piante. Per fare questo, è necessario scegliere piante che formano un sistema di radici denso e quindi tengono il terreno in posizione.

Se il pendio è al sole, l’erba è un buon fissaggio. Una volta che un prato chiuso si è formato, le dense radici tengono il terreno in posizione.

All’ombra, arbusti come i mirtilli selvatici, il corneastro e il cotogno giapponese sono adatti a stabilizzare il pendio.

Se il pendio è grande, si possono anche piantare degli alberi. Ma assicuratevi che non crescano troppo grandi e che non cadano subito in una tempesta. Se avete piantato delle conifere, dovreste piantare anche del muschio in modo che anche gli strati superficiali del terreno siano protetti.

Pubblicità

Piantare terrazze su un pendio

La soluzione più complessa ma elegante è quella di creare terrazze su un pendio. È necessario sostenere queste terrazze con muri o palizzate e mantenerle regolarmente.

Se il terreno scivola dall’alto, la pressione sul supporto diventa sempre maggiore. Ad un certo punto si staccheranno e l’intera terrazza scivolerà giù. Rimuovere regolarmente la terra che è scivolata e controllare che il muro o le palizzate siano ancora stabili.

Dal punto di vista del design, le terrazze danno al pendio un bell’aspetto e le piante possono crescere ed essere annaffiate facilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.