Lista di controllo: Ecco cosa dovreste controllare su una moto usata prima di comprarla

Quando si vuole comprare una moto usata, le emozioni giocano spesso un ruolo importante. Per assicurarsi che i fatti oggettivi non siano messi in ombra durante l’ispezione, aiuta avere una lista di controllo a portata di mano di ciò che si dovrebbe controllare sulla macchina.

Questo è ciò che dovreste portare con voi all’ispezione della moto

  • Cacciavite
  • Torcia
  • Rag
  • Guanto da lavoro
  • un compagno competente per aiutare e come osservatore obiettivo

Pubblicità

Controllare le carte e le basi

  • Il numero del veicolo corrisponde a quello dei documenti del veicolo? Il numero è solitamente impresso sul telaio proprio sotto il manubrio.
  • Le condizioni esterne del sedile, della vernice e delle parti cromate corrispondono al chilometraggio dichiarato??
  • Il venditore ha una registrazione nei documenti del veicolo, un permesso generale di funzionamento (ABE) o una liberatoria scritta dal produttore per tutte le parti montate a posteriori come scarico, carenature o indicatori??
  • Sono presenti tutte le chiavi (almeno 2 ciascuna) e funzionano il blocco dell’accensione, il blocco del volante o il blocco del casco??
  • Il kit di attrezzi è disponibile?? Nella maggior parte dei casi, la chiave per le candele è l’oggetto più prezioso, perché di solito è una chiave fatta su misura per l’installazione delle candele sul rispettivo motore.
  • Se il telaio mostra deformazioni o saldature atipiche? Questo indica un danno da incidente. Su macchine costose, può valere la pena di far misurare il telaio, il che può chiarire la situazione. Se il venditore rifiuta un’ispezione di questo tipo, questo è un segno che una condizione promessa senza incidenti non si applica e si dovrebbe piuttosto comprare un’altra moto.

Forcella e freni

  • Portare la ruota anteriore in aria. Su una moto senza cavalletto principale, un aiutante deve inclinare leggermente la macchina all’indietro sul cavalletto laterale. Spostare il manubrio da sinistra a destra. Questo deve essere liscio e silenzioso per tutto il tempo.
  • Quando si frena all’anteriore e si muove il manubrio avanti e indietro, non ci dovrebbe essere alcun clacking nel cuscinetto del cannotto di sterzo.
  • Se è facilmente possibile, spingere verso l’alto i manicotti di gomma sulla forcella anteriore e controllare il punto di transizione tra il tubo di immersione e il tubo del cavalletto per verificare la presenza di perdite d’olio. Se questa zona è umida, allora le guarnizioni della forcella perdono e devono essere sostituite.
  • Prova a controllare lo stato delle pastiglie dei freni. La maggior parte dei freni a disco permettono una visione diretta delle pastiglie dei freni o hanno uno spioncino sulla pinza coperto da tappi di gomma. Se fate brillare la torcia qui dentro, vedrete le pastiglie dei freni. Lo strato rivolto verso il disco è il pad stesso, l’altro è il supporto metallico. Un nuovo pad è spesso circa 5 mm. A circa un millimetro si dovrebbero sostituire le pastiglie.
  • I dischi non dovrebbero mostrare alcun solco grave. Più si vede una cresta sull’anello esterno, più le rondelle sono consumate. I nuovi vetri sono completamente piatti.
  • I freni a tamburo hanno spesso un indicatore di usura all’esterno. Una freccia su una scala tra “nuovo” e “alla fine” indica la condizione attuale quando si applica il freno al punto di pressione.

    Indicatore delle pastiglie dei freni – (Foto: Markus Schraudolph)

  • Frenare con il freno anteriore e lasciare che la forcella si comprima. Se ci sono rumori diversi dal morbido “shhhh” dell’olio smorzante, si può sospettare un difetto.

Pubblicità

Ruote e pneumatici

  • Nel caso di ruote a raggi, passate un cacciavite o un altro strumento metallico sui raggi sul bordo interno dei cerchi. Ci deve essere un “clang” uguale. Se i passi sono selvaggiamente diversi, è necessario stringere nuovamente i cerchi, il che richiede solo un po’ di tempo.
  • Peggio è se si trova un raggio rotto nel processo. Allora almeno l’installazione di un nuovo raggio è dovuta (rimuovere la ruota, rimuovere la gomma) o anche la costosa sostituzione completa dei raggi, se non ci sono singoli raggi di ricambio.
  • Controllare lo spessore del battistrada dei pneumatici e confrontare le dimensioni montate con quelle riportate nei documenti del veicolo. Se questi mancano, il venditore deve darvi un’approvazione specifica del produttore del pneumatico. Altrimenti fallirete la prossima ispezione principale al TÜV.
  • Nel caso di una trasmissione a catena, controllare che la catena e i pignoni siano in buono stato. Se avete una trasmissione a cinghia dentata, potete controllare che la cinghia non sia danneggiata, che non abbia i fianchi usurati e che non ci siano pietre intrappolate.

Motore e test di guida

  • La maggior parte delle moto ha un indicatore di livello dell’olio motore. Se la moto ha presumibilmente avuto un cambio d’olio di recente, l’olio non dovrebbe essere ancora nero, ma sembrare miele.
  • Controllare attentamente con la mano quanto è calda la testa del cilindro. Se sentite del calore residuo, chiedete al venditore il perché. Spesso le moto hanno problemi quando il motore è molto freddo e i venditori lo mascherano scaldandolo poco prima dell’appuntamento programmato per la visita.
  • Controllare il comportamento all’avviamento del motore. Se dallo scarico esce una nuvola bluastra, le fasce elastiche non sono più in buone condizioni. Lasciate che il motore giri al minimo per un po’ e ascoltate eventuali rumori insoliti. Forse conoscete il rumore di funzionamento di un tipo comparabile e potete confrontare i due.
  • Ascoltate l’intero sistema di scarico per vedere se la fuoriuscita di gas di scarico indica un buco. Chiudere la porta di scarico se il motore si ferma. Se non è così, questo indica una perdita.
  • Fai un giro di prova, controlla che l’accelerazione sia fluida. Non si dovrebbe sentire alcun “buco”. Se si toglie bruscamente il piede dall’acceleratore, non ci deve essere nessun misfire.
  • L’effetto frenante è sufficiente nella parte anteriore e posteriore? Se ci sono strani rumori?
  • Le luci, il clacson e gli indicatori funzionano??
  • La potenza del motore percepita corrisponde alla potenza indicata?? Usa questa calcolatrice per convertire tra hp e kW.

Infine: trarre una conclusione

È meglio prendere nota di tutti i punti deboli che trovate. Cercate di stimare quanto costerà ogni riparazione immediatamente necessaria o che sarà presto necessaria.

Se sommate il tutto, avrete un totale nella vostra testa. Dovete aver calcolato il prezzo d’acquisto indicato dal venditore per un veicolo senza difetti. O il venditore riparerà tutti i punti deboli a sue spese o ridurrà il prezzo di conseguenza. Altrimenti dovresti comprare un’altra moto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.