Per calcolare le percentuali con la calcolatrice senza il tasto percentuale

Molte calcolatrici hanno un tasto percentuale – ma non tutte. Tuttavia, potete fare tutti i calcoli percentuali molto semplicemente con le funzioni di base della moltiplicazione e della divisione.

Per aggiungere un valore percentuale a un importo di base

Digitare l’importo di base e moltiplicarlo per il valore 1+(percentuale/100).

Esempio: un ricarico del 5% su un prezzo base di 230 euro:

230 * 1,05 = 241,50

Nel caso di uno sconto, si applica anche la regola. Qui dovete semplicemente vedere il valore percentuale della regola precedente come negativo, cioè sottrarlo dall’1.

Esempio: il prezzo di acquisto di un prodotto è 12.000 Euro, si applica uno sconto del 12%.

12000 * 0,88 = 10560

Pubblicità

Per calcolare l’importo di base con un valore noto dopo aver aggiunto o sottratto. Sconto

Ecco la regola: Importo di base = importo finale: 1+(percentuale/100)

Esempio: un prezzo d’acquisto comprensivo di IVA è di 593,81 con un’aliquota fiscale del 19%. È così che si determina l’importo netto:

593,81 : 1,19 = 499

Come prima, questo funziona anche per gli sconti, cioè le percentuali negative.

Esempio: si vuole ottenere un profitto dal prezzo di acquisto scontato del 10.560 Euro e un tasso di sconto noto del 12% calcolano il prezzo base:

10560 : 0,88 = 12000

Per calcolare quale percentuale di una quantità A è della quantità B

Supponiamo che abbiate due valori e che vogliate scoprire come si relazionano tra loro in termini percentuali.

Per farlo, basta dividere un importo per l’altro e moltiplicare il risultato per 100. Qui, il divisore è sempre l’importo su cui si basa.

Esempio: avete i numeri 5000 e 25.

Quale percentuale di 5000 è 250?

250 : 5000 * 100 = 5

250 è quindi un 5 per cento di 5000

Al contrario, naturalmente, si può anche calcolare quale percentuale di 250 è 5000:

5000 : 250 * 100 = 2000

Quindi sarebbe il 2000 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.