Potare un albero di prugne – il modo giusto per farlo!

In passato non si usava potare i prugni. Si pensava che si “pulissero da soli”. Ma questo è un errore. Dovresti potare il tuo Potatura del prugno, se volete raccogliere frutti grandi e ben maturi. Vi diciamo come farlo correttamente!

Come potare il tuo albero di prugne

  1. Potatura

    I giovani alberi di prugne sono potati solo dopo il secondo anno di crescita. L’obiettivo qui è quello di assicurare che si sviluppi una corona equilibrata dell’albero. Questo si chiama anche potatura educativa. Puoi rimuovere i nuovi germogli laterali che crescono troppo vicini al terreno. Rimuovere anche i rami troppo vicini e quelli che crescono verso il basso.

  2. Potatura annuale

    Con la normale potatura potatura annuale Il legno fruttifero che pende verso il basso viene rimosso. Nella parte superiore della corona, rimuovere tutti i germogli che stanno crescendo troppo densamente. La potatura dipende dai nuovi germogli: se il tuo prugno ha solo germogli deboli, potalo molto indietro. Se i nuovi germogli sono vigorosi, potare più leggermente. Togliere soprattutto i germogli che crescono verso l’interno, perché comprimono troppo la corona. Dopo la potatura, la corona del tuo prugno dovrebbe essere sciolta e leggera.

  3. Potatura di ringiovanimento

    Non appena la resa e le dimensioni dei frutti diminuiscono, è necessaria una potatura di ringiovanimento per sfoltire notevolmente l’albero. Per prima cosa tagliate tutti i rami troppo vicini tra loro e accorciate considerevolmente i rami principali e secondari. Per stimolare nuovi germogli, dovresti anche potare i rami secondari e il legno da frutto.

Potrebbe anche interessarti questo: Come congelare le prugne

Qui l’albero di prugne porta ancora molti frutti. Non tagliare ora. (Foto: Martin Goldmann) Pubblicità

Il momento giusto per potare

  • Gli alberi da frutta sono ancora di solito potati durante la stagione dormiente, da novembre a marzo.
  • Tuttavia, si dovrebbe evitare di potare durante le forti gelate, perché il legno diventerà fragile. Quando le temperature sono intorno allo zero, si può potare senza esitazione.
  • Tuttavia, il vostro albero di damson non subirà alcun danno se effettuerete una potatura di sfoltimento dopo il raccolto in autunno. Le grandi ferite da potatura guariscono ancora più velocemente durante la stagione di crescita che quando l’albero è dormiente.

Potrebbe anche interessarti questo: Conservare le prugne – ecco come si fa!

Suggerimenti: A cosa dovreste prestare attenzione

  • Soprattutto, assicuratevi di avere buoni strumenti. Le cesoie da potatura, i troncarami e le cesoie da giardino, così come le seghe utilizzate devono essere affilate. Gli utensili smussati rendono il lavoro più difficile e spesso causano lividi e tagli irregolari che guariscono male. Per la potatura dei germogli forti, un cosiddetto “Hippe” (un coltello ricurvo) è utile e spesso più facile da maneggiare di strumenti più grandi.
  • Per la potatura, è inevitabile salire sull’albero. Si consiglia quindi di potare l’albero a coppie. Così una persona può tenere la scala per salire e raggiungere l’attrezzo. Quando si usa una sega elettrica, bisogna prestare particolare attenzione alla stabilità e al cavo.
  • Se l’ultima potatura risale a molto tempo fa, è spesso difficile per i non professionisti giudicare cosa deve essere tagliato. Qui è necessario un aiuto professionale. Anche se il tuo albero di prugne è molto alto, dovresti assumere un’azienda per potarlo.

Pubblicità

Cosa fa la potatura?

La potatura degli alberi da frutto ha lo scopo di raggiungere un sano equilibrio tra la crescita dei germogli e la resa. Una corona di alberi da frutto ben bilanciata fornisce un’esposizione ottimale per le foglie e i frutti. Perciò, dovreste rimuovere regolarmente i rami troppo densi, spogli o pendenti. È consigliabile tagliare i giovani germogli, perché i germogli delle drupacee di solito rimangono germogliabili solo per uno o due anni.

Quando si potano o si ringiovaniscono i prugni più vecchi, è possibile ottenere nuovi germogli forti tagliandoli bruscamente. Una potatura debole, d’altra parte, porta a molti nuovi germogli, che sono però relativamente deboli. Così facendo, si impedisce la formazione di forti germogli legnosi e si favorisce l’emergere del legno da frutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.