Stimare la distanza con il pollice

La distanza da un obiettivo visibile è difficile da stimare con grande esperienza. Per ottenere ancora un risultato utilizzabile, usate un trucco: il salto del pollice. Si basa sul fatto che una breve distanza trasversale è più facile da stimare.

Come stimare una distanza

  1. Chiudere un occhio.
  2. Con il pugno chiuso, allungate un pollice verso l’alto e mirate alla destinazione con il pollice.
  3. Chiudi l’altro occhio e apri il primo allo stesso tempo. In questo caso, il pollice sembra saltare di lato e un punto vicino al bersaglio reale è ora puntato.
  4. Stima la distanza tra la tua destinazione e il punto che stai mirando con il tuo secondo occhio.
  5. Moltiplicate la distanza per un fattore di 10 e otterrete la distanza approssimativa della destinazione.

Sbirciare oltre il pollice aiuta a stimare le distanze. Questo funziona con il cosiddetto salto del pollice. Pubblicità

Un esempio di salto del pollice

  1. Chiudi l’occhio destro e prendi la mira su una roccia.
  2. Ora chiudi il sinistro e apri il destro allo stesso tempo: il pollice ora indica un albero.
  3. Si stima che la distanza tra l’albero e la roccia sia di 50 metri.
  4. Si calcola 50 m x 10 = 500 m

La roccia bersaglio è ancora a circa 500 m di distanza.

Se hai una mappa della zona, puoi risparmiarti la fatica di indovinare. Tuttavia, è necessario sapere come convertire correttamente le scale.

A proposito: con il numero di marcia, avete la garanzia di raggiungere la vostra destinazione con la bussola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.